Polizia di Stato Isernia: resoconto attività svolta nel 2018 in città e provincia.

15 Dicembre 2018 0 Di

(PressMoliLaz) Isernia, 15 dic. L’uomo appiedato era stato bloccato immediatamente e riconosciuto dal genero della vittima. Poco dopo era stato bloccato anche il complice mentre tentava di far rientro in Campania: nell’autovettura era stato trovato un altro pacco identico a quello rinvenuto indosso al primo uomo destinato con ogni probabilità ad essere utilizzato per un’altra truffa. Per quanto concerne l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico , dello stesso fanno parte sia il COT-Centro Operativo Telematico i cui operatori hanno ricevuto e gestito oltre 930 chiamate giunte al numero di emergenza 113, sia l’Ufficio Denunce, che ha ricevuto 670 denunce/querele da parte dei cittadini. Dello stesso Ufficio fa parte anche la Squadra Volanti, che svolge servizio h24 di prevenzione e soccorso pubblico e che, nel corso del 2018, ha arrestato 6 persone nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio: due uomini e una donna per rapina aggravata in concorso ai danni di una persona anziana e disabile; due uomini, già noti alle Forze dell’Ordine, sono stati arrestati per non essersi fermati all’Alt; infine, è stato arrestato un giovane nigeriano resosi responsabile di aver palpeggiato una ragazza minorenne. Importante il contributo della Digos che svolge un’attività ad ampio raggio sia in materia di terrorismo, dal punto di vista informativo e investigativo, sia sul tema dell’immigrazione. 49 sono stati gli interventi effettuati presso Centri di Accoglienza Temporanei per segnalazioni varie e 3.540 i controlli a cittadini stranieri in città e provincia effettuati dalla Squadra Volanti dell’UPGSP e dalla Digos. La Divisione Polizia Amministrativa e Sociale ha rilasciato 1.534 passaporti elettronici e 352 porto d’armi uso caccia /sportivo. Ha effettuato, inoltre, 900 controlli per verifica dei requisiti da parte dei detentori di armi e 25 controlli ad esercizi pubblici. 18 le persone denunciate, 3 in materia di armi (omessa custodia e spostamento senza autorizzazione) e 15 esercenti attività commerciali (apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e disturbo dell’occupazione e del riposo delle persone). Ad agosto, lo stesso personale aveva provveduto all’immediata chiusura di una discoteca sprovvista delle prescritte autorizzazioni, anche in merito ai requisiti di sicurezza. Negli ultimi mesi, inoltre, nell’ambito delle attività preventive finalizzate al controllo degli avventori di pubblici esercizi, sono stati emessi due provvedimenti di sospensione della licenza, ai sensi dell’art. 100 Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, per la durata di tre giorni, di un bar e di un esercizio per scommesse ippiche, sportive e V.L.T. (Video Lottery Terminal) di Isernia, ritenuti luoghi di abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose per l’ordine e la sicurezza dei cittadini, con il duplice obiettivo di privare i pregiudicati di un abituale punto di aggregazione e, nel contempo, manifestare l’attenzione da parte dell’Autorità locale di Pubblica Sicurezza verso le problematiche di ordine e sicurezza che possono essere legate ad attività oggetto di licenza. L’ Ufficio Immigrazione ha rilasciato 2.213 permessi e carte di soggiorno e ha eseguito 10 espulsioni dal territorio nazionale. Rilevante il contributo delle Sezioni di Polizia Stradale e della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Isernia. In particolare, la Polizia Stradale ha denunciato 49 persone, delle quali 10 per aver conseguito patenti professionali per la guida di veicoli industriali attraverso false attestazioni e corsi “fantasma”. 11, invece, le persone denunciate a seguito di incidente stradale perché guidavano in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, o ancora per omissione di soccorso e fuga. Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, inoltre, la Polizia Stradale ha ritirato 349 documenti tra patenti e carte di circolazione e contestato 1.927 infrazioni ai veicoli pesanti (maggiori di 3,5 tonnellate). Sulle 8.503 infrazioni contestate complessivamente, 380 hanno riguardato l’uso della cintura di sicurezza, 126 l’uso di telefoni cellulari alla guida e ben 386 l’eccesso di velocità. Sono state, inoltre, contestate 3.144 violazioni per intestazioni fittizie di autoveicoli, con altrettante cancellazioni al P.R.A. 1.045 i soccorsi prestati ai veicoli in panne e 73 i rilievi su incidenti, dei quali 39 con feriti e 1 mortale. Effettuati, infine, 40 controlli ad autobus per gite scolastiche. La Polizia Postale ha effettuato 1.838 servizi di controllo e vigilanza alle agenzie di Poste Italiane presenti nella Provincia, in particolare nei periodi in cui c’è maggiore giacenza di fondi presso le stesse. 76 le denunce/querele ricevute dai cittadini. 4 le persone arrestate e 28 quelle denunciate in stato di libertà. Ha contestato, inoltre, 259 violazioni al Codice della Strada. Tra gli arrestati, due coniugi e una loro complice, per i reati di estorsione, minacce e truffa ai danni di un giovane di Isernia ai danni del quale i 3 malfattori avevano architettato un falso matrimonio con una giovane della quale avevano creato un profilo falso sui social media, estorcendogli 13.000 euro. L’ultimo arresto risale a pochi giorni fa quando gli agenti hanno bloccato in flagranza di reato un 25enne di Napoli mentre prelevava denaro presso un Ufficio Postale con una postepay che era già stata utilizzata, insieme ad altre carte, per truffare più di 90 ignare vittime che avevano versato oltre 60.000 euro credendo di acquistare smartphone, pc, capi di abbigliamento ed altro. In ambito provinciale, inoltre, il personale della Polizia Postale di Isernia ha partecipato a 15 incontri presso Scuole Secondarie di 1° e 2° grado a cui hanno partecipato oltre 1.000 studenti sul tema cyber-bullismo, sicurezza informatica e contrasto alla pedofili on-line.
6