Difendere il Made in Italy, la campagna di sensibilizzazione della Coldiretti Raccolta firme a sostegno proposta di legge Ue

23 Dicembre 2018 0 Di

(PressMoliLaz) Campobasso, 23 dic. Prosegue in Molise la raccolta di firme lanciata da Coldiretti a sostegno della proposta di legge europea per l’indicazione obbligatoria dell’origine per tutti gli alimenti. L’iniziativa è finalizzata a ottenere una legislazione più chiara in materia alimentare. “Una battaglia – spiega l’organizzazione regionale degli agricoltori – che stiamo portando avanti in maniera sistematica e che sta raccogliendo il sostegno di centinaia di cittadini, oltre che di esponenti politici come l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, che ha di recente firmato la petizione”. “Il valore del falso made in Italy agroalimentare nel mondo – sottolinea il direttore di Coldiretti Molise, Aniello Ascolese – ha superato i 100 miliardi di euro, con un aumento record del 70% nel corso dell’ultimo decennio. L’indicazione di origine degli ingredienti sull’etichetta – prosegue – consentirebbe di prevenire le falsificazioni e le pratiche commerciali sleali che danneggiano la nostra economia”.