Buon Natale, gli auguri del sindaco d’Apollonio

24 Dicembre 2020 0 Di

(PressMoliLaz) Isernia, 24 dic 20  Riceviamo e pubblichiamo

Care concittadine, Cari concittadini,
quest’anno anche il Natale risentirà inevitabilmente della pandemia che, fra le non poche prescrizioni a cui ci obbliga, impone di limitare i rapporti umani e i momenti collettivi di festa. Infatti, allo scopo di prevenire e contenere i contagi, l’emergenza sanitaria ci fa evitare gli abbracci e ci costringe a ridurre le occasioni conviviali tipiche di questo periodo festivo.
Dopo una prima ondata durante la quale Isernia era rimasta pressoché immune e si erano registrati pochissimi casi di positività al coronavirus, in autunno si sono verificati, purtroppo, taluni tristi eventi. E a Natale, in alcune case, ci sarà un posto mestamente vuoto.
Il clima di preoccupazione per la salute pubblica, e gli ulteriori problemi derivanti dalla crisi economica che ha accompagnato quella sanitaria, mi spingono a rivolgermi a Voi, per i tradizionali auguri natalizi, con un affetto maggiore rispetto al passato. Pertanto, dal profondo del cuore, auguro a tutti un Felice Natale e ogni bene possibile; ad iniziare dalla salute, ovviamente, per proseguire con la serenità, la gioia e la concordia. Questo è il mio auspicio per l’intera nostra comunità, con il desiderio che il giorno della Natività possa simboleggiare la fine dei distanziamenti e il ritorno alla vicinanza fisica fra le persone, che le scuole possano rivivere di ragazzi sorridenti e liberi dalle mascherine, che i malati possano ricevere conforto dalla presenza dei parenti e che i nonni possano finalmente riabbracciare i nipoti.
Un augurio particolare vada al mondo della sanità che continua a dimostrare una straordinaria professionalità e un impareggiabile spirito di sacrificio; vada alle forze dell’ordine che con grande dedizione tutelano i cittadini e controllano il territorio; vada alle associazioni di volontariato e di utilità sociale, nonché alle tantissime persone che operano disinteressatamente per il bene comune; vada alle attività produttive che stanno soffrendo la crisi economica più difficile degli ultimi decenni; vada a tutti coloro che intendono vivere il Natale con speranza e amore.
BUON NATALE a tutti gli Isernini.