Benevento battuto in casa (1-4) dalla Fiorentina I toscani la scavalcano in classifica e mettono “la strega” nei guai

14 Marzo 2021 0 Di

(PressMoliLaz.) Benevento,13 mar. 21  Brutto momento del Benevento questo che sta attraversando. Dal 6 gennaio scorso, da ben 11 gare consecutive  non vince piu. Se si escludono alcuni pareggi ha perso tutte le restanti gare. Se il Benevento continuerà con questo trend, ovvero giocando ancora cosi, continuerà a perdere  come è accaduto stasera, in casa  contro la Fiorentina (1-4). Dalla prossima gara  dovrà dare il meglio di se e affrontare  le partite  come ha fatto nella prima parte del campionato. Solo cosi potrà continuare a sperare di  restare nella massima categoria del calcio. A nostro avviso Mr Inzaghi ha sbagliato sin dall’ inizio l’impostazione della formazione, non schierando in campo una squadra meglio proiettata e  predisposta in attacco. E non si capisce perché, ha tenuto fuori, per tre quarti di gara, il duo Lapadula/Sau  preferendo schierare un’unica punta (Gaich)  che tra l’atro si è divorato un paio di gol. Con questa vittoria i viola salgono a 29 punti, mentre il Benevento resta a 26. Ora le streghe sono a +4  dalla terz’ultima in classifica  ma con  Cagliari e Torino che la inseguono, che hanno giocato gare in meno.

La cronaca: La formazione gigliata gioca un primo tempo perfetto grazie alle tre reti del suo numero 9 che va a segno all’8′ girando in porta con il sinistro una palla di Eysseric. Al 26′ arriva il raddoppio su calcio d’angolo, Montipò salva i suoi su un colpo di testa di Caceres, ma Vlahovic è in agguato e segna col sinistro. Al 46′ il tris: sul rinvio del portiere, Vlahovic resiste a Glik, si gira e avanza e ai 30 metri insacca con un magico sinistro a giro all’incrocio dei pali. Il Benevento reagisce nella ripresa e al 56′ accorcia le distanze: angolo di Caprari e colpo di testa vincente di Ionita che sul secondo palo anticipa Caceres, poi la squadra di Inzaghi sfiora il secondo gol con Gaich e con Caprari e chiede un rigore per un mani di Caceres, che il Var non concede. Al 75′ la viola chiude la gara: Venuti soffia palla a Schiattarella e serve Ribery, quindi assist in area per Eysseric che scavalca Montipò con un tocco sotto di sinistro, poker e tre punti per la Fiorentina.

BENEVENTO: Montipò, Improta, Glik, Tuia, Barba; Viola (46′ st R. Insigne), Schiattarella, Hetemaj (22′ st Lapadula); Caprari (39′ st Foulon), Ionita, Gaich (32′ st Sau). Allenatore Filippo Inzaghi.

FIORENTINA: Dragowski, Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta (44′ st Maxi Oliveira); Caceres, Bonaventura (32′ st Borja Valero), Pulgar, Eysseric (32′ st Callejon), Venuti; Ribéry (44′ st Montiel), Vlahovic (32′ st Kouame). Allenatore: Prandelli

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Reti: 8′ pt Vlahovic; 26′ pt Vlahovic; 46′ pt Vlahovic; 10 st Ionita; 29′ st Eysseric

Note: ammoniti Glik, Pulgar, Inzaghi, Schiattarella, Improta