Autovelox che spuntano come i funghi, ora c’è anche quello bidirezionale sulla SS n. 17 presso Pettoranello del Molise. Le tre Associazioni pronte a dare battaglia Il nuovo "acchiappa soldi" viene utilizzato anche senza prescrizione del Prefetto

11 Giugno 2022 3 Di

(PressMoliLaz.) Pettoranello di Molise,11 Giu. 22  “E’ assolutamente illegittimo e chiediamo l’ intervento  del Prefetto di Isernia per farlo rimuovere”. Inizia cosi, anche per l’autovelox installato nei pressi del Comune di Pettoranello di Molise una nota/denuncia delle Associazioni Fiadel, Caponnetto e Partito Comunista dei Lavoratori del Molise. Da qualche mese, continua la nota, il Comune di Pettoranello di Molise è solito installare lungo la SS. 17 che attraversa quel territorio, un AUTOVELOX mobile, addirittura bidirezionale, per il controllo della velocità, e sono ormai numerose le salate multe irrogate agli automobilisti che spesso senza neanche si accorgono del fatto e comunque di fatto non mettono a repentaglio alcuna sicurezza con modestissime velocità.

Ci sono poi vantaggi di soggetti privati che percepiscono i canoni per l’utilizzo di queste macchine mangia soldi a parte l’utilizzo pretestuoso da parte del potere locale per fare cassa in modo indiscriminato ed antisociale.

Cerchiamo dunque di rappresentare le esigenze dei tanti lavoratori e pendolari che già vivono tante difficoltà economiche e che vengono colpiti da questa ennesima macelleria sociale.

Ovviamente siamo per il rispetto delle norme di sicurezza stradale quando poste a garanzia dei singoli e della collettività, ma non quando utilizzate in modo maldestro per il solo fine di fare cassa e colpire le già non buone condizioni economiche della popolazione, nonché in modo arbitrario e  persino in violazione delle norme di legge.

Ed invero il presupposto di legge, per installare gli autovelox è che vi sia la prescrizione del Prefetto, di Isernia nel caso di specie, che ai sensi dell’art. 11 del C. D.S. è l’organo competente in materia ed è altresì l’organo competente ad individuare i tratti di strada nei quali è possibile la contestazione differita ex art. 4 c. 2 Legge 168/2002.

 Invece, come da noi accertato, detto autovelox viene utilizzato senza tale propedeutica prescrizione del Prefetto  per cui con il presente reclamo pubblico ne eccepiamo la assoluta illegittimità.

1)-  diffidiamo il sindaco del Comune di Pettoranello e il responsabile del servizio alla immediata rimozione e dunque al non utilizzo del detto autovelox mobile per assenza dell’autorizzazione prefettizia, nonché al conseguente annullamento di tutte le sanzioni irrogate e alla restituzione delle multe già eventualmente pagate facendo legittimo affidamento sulla PA;

2)- chiediamo al Prefetto di Isernia l’immediato provvedimento con  il quale  si vieta al Comune di Pettoranello  l’utilizzo del detto autovelox per la sua palese illegittimità come sopra reclamata.

L’ASSOCIAZIONE F.I.A.D.E.L. di Isernia

Feliciantonio Di Schiavi

L’ASSOCIAZIONE CONTRO ILLEGALITA’ E MAFIE “A. CAPONNETTO”  – MOLISE,

Romano De Luca

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI – MOLISE

Il Coordinatore Tiziano Di Clemente