Si è riunita la Consulta dei servizi Socio-sanitari del Comune di Campobasso per discutere del nuovo Pos Gravina: "Utile e proficuo ascoltare i rappresentanti delle associazioni per condividere con loro i percorsi comuni da compiere"

24 Ottobre 2022 0 Di

(PressMoliLaz) Campobasso, 24 ott 22 Si è tenuta, nel pomeriggio di sabato 22 ottobre, presso i locali comunali di via Emilia, adiacenti alla Farmacia Comunale, l’Assemblea, presieduta dalla presidente Giuseppina Bozza, della Consulta dei servizi Socio-sanitari del Comune di Campobasso.

I temi principali dell’incontro, al quale per l’Amministrazione comunale hanno partecipato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, e l’assessore alle Politiche Sociali, Luca Praitano, sono state le istanze sul nuovo Pos che le diverse associazioni che compongono la Consulta hanno chiesto al sindaco di portare all’attenzione dei nuovi eletti in parlamento.

Il Comune di Campobasso, va ricordato, riconosce la sanità pubblica quale importante e insostituibile presidio per il benessere dei cittadini e per tali finalità lo stesso Comune ha promosso l’istituzione della Consulta cittadina dei servizi socio-sanitari per la tutela della Sanità Pubblica, che ha carattere consultivo, propositivo, conoscitivo, osservativo e/o di monitoraggio. Fanno parte dell’Assemblea della Consulta un rappresentante formalmente delegato da ciascun Ente, senza fine di lucro, associazione (iscritta all’Albo regionale o a quello comunale) e/o organizzazione che ha competenza o interesse sulle materie inerenti la salute, il cui atto costitutivo sia coerente con le finalità della Consulta e che sia rappresentativo dei cittadini utenti dei servizi.

“La presenza dell’Amministrazione comunale all’Assemblea della Consulta cittadina – ha detto il sindaco Gravina – è un modo di ascoltare in presenza e direttamente i pareri e le varie annotazioni che le diverse associazioni pongono all’attenzione di chi è chiamato a decidere l’organizzazione dei servizi sanitari in regione e stabilire poi, insieme, dei percorsi comuni da intraprendere, consci che le azioni da richiedere, a questo punto, vanno ricondotte oltre che a livello regionale anche a livello nazionale, intervenendo, soprattutto, sull’aspetto normativo. Mia intenzione è ora anche quella di poter invitare la delegazione parlamentare molisana ad avere un incontro diretto in Comune, a Palazzo San Giorgio, con i rappresentanti della nostra Consulta cittadina dei servizi socio-sanitari per la tutela della Sanità Pubblica.”

“Il nostro sindaco prima e qualche giorno fa anche la stessa Conferenza dei sindaci, si sono espressi sia sul Pos che su ciò che ora si chiede di fare, ovviamente tenendo conto dei tempi necessari, alla nostra nuova delegazione parlamentare. – ha dichiarato l’assessore Praitano – Per questo, tutte le riflessioni che la Consulta, anche in virtù di questa ultima Assemblea consegnerà a breve e ufficialmente alla nostra Amministrazione, saranno portate all’attenzione dei parlamentari dallo stesso sindaco, così come richiesto.”